Psicoterapia Individuale Sistemica

 

Pur essendo solo nella stanza di terapia,

l’individuo porta comunque con sè tutte le relazioni significative che animano la propria vita nel presente, nel passato e nel futuro.

 

Un percorso terapeutico è orientato dunque a condurre la persona a divenire consapevole delle  proprie modalità relazionali e comportamentali che mantengono in vita il disagio, la sofferenza e si ripercuotono sulla sua  qualità di vita in più o più ambiti (lavoro, famiglia, sociale).

 

 

L'attenzione del terapeuta sarà pertanto rivolta alla dimensione relazionale ed interattiva del cliente, non tralasciando comunque pensieri, emozioni, storie e vissuti legati alla prospettiva individuale.


E’ consigliabile chiedere aiuto e rivolgersi ad uno specialista 

 

tutte le volte che si prova:

ansia, 

depressione,

uno stato generale di malessere e/o forte disagio,

quando sono presenti dei blocchi che impediscono di vivere serenamente, 

ed influenzando in modo negativo la vita di tutti i giorni.


 

 Bambini 

come riconoscere un disagio psicologico

 

  L’infanzia è un periodo evolutivo complesso

caratterizzato da uno progressivo sviluppo

fisico, cognitivo e psicologico.

 

 

L’evoluzione però, se da un lato

comporta la maturazione di notevoli risorse e potenzialità,

dall’altro espone una struttura psicologica fragile

ai più svariati rischi ambientali. 

 

Nei bambini la capacità di esprimere un disagio, difficilmente passa attraverso la via della comunicazione verbale, di solito essi manifestano il proprio disagio attraverso veri e propri sintomi fisici o attraverso il comportamento.

 

Per questo è molto importante che i genitori e le persone con cui il bambino è in contatto, come gli insegnanti, sappiano cogliere i segnali di disagio che il bambino manifesta. Alla comparsa dei primi indicatori di un disagio è importante non reagire sottovalutando, nascondendo o giustificando, ma chiedere una consultazione con una figura esperta che possa aiutare il bambino e i suoi genitori a comprendere e superare la difficoltà. 

 

 

Quando il problema,

escluse tutte le cause mediche,

diventa importante e non si riesce a gestirlo direttamente,

diventa opportuno per i genitori far riferimento ad un psicologo professionista

esperto in problemi dello sviluppo, dell’età evolutiva e dell’adolescenza

che li aiuterà a capire quali siano le cause e le possibili soluzioni ai disagi dei figli.